Mariasilvia Spolato

Mariasilvia Spolato

(Padova, 26 giugno 1935 – Bolzano, 31 ottobre 2018)

Nata a Padova il 26 giugno 1935, dopo la laurea in scienze matematiche, lavora per un certo periodo come insegnante a Milano.

Trasferitasi a Roma, frequenta il collettivo femminista Pompeo Magno e fonda nel 1971 il Fronte di Liberazione Omosessuale, che confluirà nel Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano (FUORI), collaborando anche alla rivista omonima con alcuni articoli. 

Partecipa alla manifestazione romana per l’8 marzo del 1972 con un cartello recante la scritta “Liberazione omosessuale”, e alcune foto della sua partecipazione vengono pubblicate sul settimanale Panorama. Questa foto, e di conseguenza la sua militanza nel movimento di liberazione omosessuale, sono probabilmente alla base di un suo successivo licenziamento dal ruolo di insegnante.

Il 5 aprile del 1972, assieme ad altr* attivist* del FUORI partecipa alla manifestazione di protesta contro il Congresso internazionale di Sessuologia svoltosi a Sanremo. 

Sempre nel 1972 pubblica I movimenti omosessuali di liberazione, con prefazione di Dacia Maraini.

Ritrovatasi senza fissa dimora dopo il suo licenziamento, vaga di città in città fino ad un suo ricovero in ospedale a Bolzano, per un’infezione ad una gamba. Viene in seguito accolta presso la casa di riposo Villa Armonia di Bolzano, dove ha vissuto i suoi ultimi anni.

Tutte le icone →
Tags:
Scroll up